Entry-header image

Servizi

Bagno con doccia

Wi-fi

Tv

Aria condizionata

Angolo cucina

Lettino per neonati

Offerte

Verona

 

Conosciuta in tutto il mondo per aver ospitato una tra le più belle storie d’amore, quella di Romeo e Giulietta, Verona ha sicuramente tanto da offrire e da apprezzare. Per la sua favorevole posizione, lungo il fiume Adige, è stata fin dai tempi dei romani una località strategica per le via di comunicazione tra l’Italia e l’Europa Centrale. I resti sono ancora evidenti, soprattutto per il simbolo della città che l’ha resa famosa, l’Arena, uno degli anfiteatri meglio conservati al mondo che oggi ospita i principali eventi artistici della città.

Le origini di Verona risalgono probabilmente al VI-V secolo a.C., quando fu fondato il primo nucleo abitativo sul colle San Pietro, a poche decine di metri sopra la città. Si pensa che la parola “Verona” possa derivare dalla parola italiana di origine etrusca “verone” del significato “terrazza”, proprio riferito al colle San Pietro. Oggi, ai piedi del colle, c’è il Teatro romano, uno spazio teatrale sfruttato soprattutto durante i mesi estivi.

Terra di conquista per numerosi invasori, visse un periodo di prestigio con Teodorico, re degli Ostrogoti, che costruì nuova mura difensive, palazzi, acquedotti e terme. Verona divenne capitale del Regno d’Italia con l’impero Carolingio, nel ‘700 d.C., e anche sede pontificia dal 1181 al 1185. Nel tardo medioevo divenne polo culturale, ospitando i più celebri artisti del secolo, da Giotto a Dante e Petrarca.

Dopo un lungo periodo di sottomissioni e libertà, fu annessa al Regno d’Italia: oggi la città veneta conserva intatti i resti della storia millenaria che l’ha caratterizzata. Il romantico balcone di Giulietta, l’affollata Piazza delle Erbe, costruita sull’antico foro romano, la maestosa Piazza Bra, con al centro l’Arena, la sua splendida cattedrale e il Castelvecchio, fanno di Verona una delle mete turistiche che vale la pena visitare almeno una volta nella vita.

I dintorni

VENEZIA
Città di fama mondiale, la Serenissima Repubblica di Venezia con le sue gondole, i canali e gli edifici storici è un viaggio all’interno di un dipinto. Piazza San Marco è il simbolo della venezianità, incorniciata dai più belli edifici della città, la Basilica, il campanile e Palazzo Ducale, meraviglie che tutto il mondo invidia. E se la pioggia la fa da padrone, non mancherà di vivere anche l‘esperienza unica dell’acqua alta. Un giro sul taxi per il Canal Grande va fatto, per ammirare la città e lo spettacolare Ponte di Rialto, il più antico dei quattro ponti che attraversano la città.

VICENZA
Trionfo del Rinascimento italiano, tutelata dall’Unesco, è conosciuta come la città del Palladio, che vi ha realizzato le sue opere più belle. Un gioiello di case e stradine, con i suoi bellissimi palazzi, le piazze e i ponti antichi, Vicenza è un museo a cielo aperto. Nel ‘500 il Palladio realizzò numerose opere in stile classico, come la Basilica, Villa Almerico Capra di Valmarana, il Teatro Olimpico e la casa del famoso architetto. Vicenza è anche città dell’oro e dei gioielli, oltre che del famoso baccalà “alla vicentina”.

 

LAGO DI GARDA
Il Lago di Garda, detto anche Benaco, è il più grande dei laghi italiani. Avvolto dalle catene montuose che lo proteggono, rendendo il clima mite. Ha una vegetazione molto ricca costituita da olivi, palme, cipressi, limoni e oleandri che lo rendono una destinazione attraente per gli amanti della natura e del relax. Ma il Lago di Garda è anche storia e arte, con i suoi paesi medievali raccolti tra mura e torri, castelli e magnifiche ville, e luogo di attività sportive ed escursioni, per scoprire gli angoli più remoti del Garda. Le sue sponde lambiscono tre regioni, Lombarda, Trentino Alto Adige e Veneto, con borghi pittoreschi, lidi, porticcioli e città piene di vita.

PADOVA
Padova, capoluogo di provincia del Veneto, è uno scrigno pieno di tesori tutti da scoprire. La città di Sant’Antonio è oggetto di un detto popolare che recita: “Venezia la bella, e Padova sua sorella”. Questo per dire che anche in questa splendida città veneta c’è tanto da vedere, a partire dalla spettacolare Cappella degli Scrovegni, che ospita il più importante ciclo di affreschi del mondo: qui Giotto, in soli due anni, cominciò la rivoluzione della pittura moderna. E poi c’è la Basilica del Santo che ospita numerosi capolavori dell’arte italiana. Anche una passeggiata a Prato della Valle è d’obbligo. Per estensione è seconda solo alla Piazza Rossa di Mosca: è formata da un’isola verde centrale, Isola Memmia, circondata da un canale ai lati del quale spiccano 78 statue di personaggi famosi del passato.

MONTECCHIO MAGGIORE
Caratteristico borgo incastonato nella Valle dell’Agno, deve la sua fama ai Montecchi e alla vicenda di Romeo e Giulietta. Si, perché proprio a Montecchio Maggiore si trovano i Castelli di Romeo e Giulietta. Il Castello di Romeo, del quale restano le mura e un’alta torre, ospita al suo interno un piccolo museo che racconta la vita dei Montecchi e Capuleti all’epoca degli avvenimenti, e un anfiteatro, dove si tengono eventi e spettacoli. Il Castello di Giulietta, invece, colpisce per le vaste vedute sulle colline circostanti. Proprio sotto questo si estendono le Priare, ciò che resta di antiche cave di pietra in cui buona parte della popolazione locale ha lavorato nei secoli e decenni passati. Vale la pena visitare anche Villa Cordellina Lombardi: subito all’entrata del borgo, la dimora si presenta imponente, quasi un pantheon, mentre all’interno la magnificenza è data dal salone centrale in cui sono custoditi i preziosi affreschi di Giambattista Tiepolo.